Parrocchia Sant'Eusebio - CAGLIARI

caritas parrocchiale

   
 

 RELAZIONE ATTIVI

ANNO  SOCIALE 2011-2012  -  CAGLIARI  21/9/2012  

 

          Dal 2008 la nostra parrocchia usufruisce di un contributo  mirante a sostenere le numerose iniziative curate dai diversi gruppi parrocchiali (caritas parrocchiale e vincenziani per il sostegno economico alle famiglie più bisognose; oratorio per attività ludico formative per persone di tutte le età, biblioteca per il sostegno scolastico; gruppo Sacra Famiglia e laboratorio di pace per attività educative e di intrattenimento per i bambini e i ragazzi e così via). 

Come abbiamo fatto presente negli anni passati, sono due i gruppi parrocchiali che si occupano  in modo specifico dell’aiuto ai poveri: i Vincenziani, che curano soprattutto la distribuzione di viveri e la Caritas parrocchiale, che si occupa prevalentemente della distribuzione di indumenti ma opera anche altri tipi di interventi quando se ne presenta la necessità. A questi due gruppi si affianca quello dei “Buoni Samaritani” che si rendono disponibili per accompagnare con i propri mezzi persone sole o in difficoltà dove hanno bisogno di essere accompagnate, che sia la chiesa per la messa domenicale,  l’ospedale, il carcere o altro. Il LABORATORIO DI PACE è particolarmente impegnato a preparare un ricordino ogni volta, almeno tre all’anno, che raduniamo i malati e le persone sole, per una celebrazione liturgica, ma anche per una cena e una serata diversa.

Come abbiamo già fatto presente gli anni scorsi, oltre ai capi di vestiario che vengono offerti e vanno selezionati e distribuiti, c’è un gran bisogno di biancheria intima che la gente non offre e che quindi deve essere acquistata, oltre che di biancheria per la casa. C’è un bisogno particolare di prodotti per l’igiene personale e per la casa che naturalmente devono essere acquistati, anche se si sta cercando di sensibilizzare e indirizzare le offerte dei parrocchiani sui prodotti di cui si sente maggiore necessità. Nella BOTTEGA DELLA SOLIDARIETà c’è un continuo riciclo di oggetti di varia utilità: dai passeggini ai letti, dalle scarpe ai sussidi sanitari, (stampelle, sedie a rotelle ...),  ai giocattoli. Le famiglie che non possono contare su uno stipendio fisso ma dipendono da lavori saltuari talora si trovano a non poter fare fronte al pagamento delle bollette o entrano in crisi per una qualunque spesa non prevista: ticket medicinali, spese condominiali, spostamenti e traslochi ...

I generi alimentari continuano ad essere una delle voci più importanti. Si continua in tutti i modi a tentare di sensibilizzare i parrocchiani riguardo a questo problema, anche con due raccolte mensili di viveri per i poveri, una tra i gruppi parrocchiali, una estesa a tutti i partecipanti alla messa domenicale. Altri tipi di aiuto, quale la distribuzione settimanale di un pasto completo alle famiglie più povere, sono ancora limitati a pochi interventi che si intende ampliare, se si potrà contare su maggiori risorse e su una maggiore disponibilità delle persone. Già dalla fine di quest’anno intendiamo organizzare un gruppo che due volte al mese si raduni per cucinare dei pasti che verranno recapitati alle famiglie assistite.  Da alcuni mesi, in collaborazione con al CARITAS DIOCESANA, ogni sabato si sta procedendo alla distribuzione di frutta, verdure e quanto ci viene donato dai supermercati.

Maggiore spazio è stato dato, invece, nell’anno sociale trascorso, ai giovani, ai ragazzi e ai bambini. Gli interventi più importanti hanno riguardato il sostegno scolastico e le attività ludico-formative oratoriali. Il sostegno scolastico ha interessato dieci tra ragazzi e bambini, delle scuole elementari, medie inferiori e superiori. Il sostegno scolastico veniva offerto da anni, a quanti ne facevano richiesta, nella misura in cui era possibile trovare nell’ambito del volontariato parrocchiale chi fosse in grado di rendere tale tipo di servizio; grazie ai contributi ricevuti è stato possibile utilizzare risorse esterne per interventi mirati in quasi tutte le discipline. Ci auguriamo di poter continuare e perfezionare il sostegno nello studio dato ai ragazzi: una buona riuscita negli studi è il miglior lasciapassare per un futuro inserimento nel mondo del lavoro e nella società.

Anche le attività oratoriali hanno ricevuto un notevole impulso: abbiamo avuto la possibilità di tenere impegnati gruppi di bambini e ragazzi con attività ludico-formative per quattro pomeriggi settimanali. Per tutta l’estate l’oratorio, frequentato da 55 ragazzi è restato aperto dalle 7 del mattino alle 17 del pomeriggio. Sono stati tenuti anche diversi corsi di ballo e musica.

Nella speranza di poter ancora contare sul vostro sostegno vi ringraziamo.

 

Il Parroco 

Giuseppe Cadoni

   

HOME PAGE

APPUNTAMENTI   I GRUPPI DI PREGHIERA    CATECHESI     LE NOSTRE PUBBLICAZIONI     SOLIDARIETA'   

LA nostra parrocchia    ANIMAZIONE LITURGICA     ORATORIO     SERVIZI UTILI    ulTimissime    50° anniversario   scrivici